Vesta e Hans

UN GIORNO SPECIALE!

PER CELEBRARE IL LORO SOGNO D’AMORE,
GLI SPOSI

(belga lui, lituana lei) hanno scelto un giorno speciale: San Valentino. E a suggellare la data che celebra l’amore, non poteva certo mancare una romantica e intima villa sul Lago di Como, Villa Regina Teodolinda, una piccola bomboniera in grado di ospitare nelle 6 camere gli sposi e i familiari più stretti. Dopo la cerimonia religiosa, gli sposi hanno sfidato la neve per un giro in barca sul lago per raggiungere la celebre Villa Carlotta e immortalare il loro amore con la celebre opera Amore e Psiche di Antonio Canova. Il ricevimento in villa, coordinato dalla moderatrice, ha avuto inizio con i riti cari alla tradizione lituana: i genitori hanno offerto agli sposi l’acqua e il pane, gli sposi hanno poi fatto il gioco del bastone (consiste nell’impugnare a turno il bastone, l’ultima mano è quella che comanderà in casa) e il ponte ( la sposa cammina su un asse

 

posizionato su un cilindro, alla fine c’è un piatto che si romperà: il numero di cocci corrisponderà al numero di figli che allieteranno la famiglia). Delicato l’allestimento floreale, con tante candele bianche nei vasi di vetro, per creare un’atmosfera unica. Durante la cena, allietata dagli speeches degli ospiti di ben 9 nazionalità diverse su un totale di 40 persone (quasi da record!), agli sposi sono state nascoste le monete in un vassoio di lenticchie: la loro ricerca simboleggia l’augurio di prosperità. Rispettata la tradizione anche per la consegna dei regali agli sposi: gli ospiti in fila hanno condiviso la gioia degli sposi. Dopo il taglio torta, il dj ha dato il via alle danze e alla festa. Un matrimonio unico e particolare, pieno di tradizioni, e soprattutto da ricordare. Di certo, ogni anno il 14 febbraio avrà per la coppia un significato molto profondo.